Iscriviti

Iniziative

Chi siamo

Iniziative

L’Uguaglianza di Genere e il Quidditch

Il quidditch è uno sport di contatto che include ogni genere.

L’Associazione Internazionale di Quidditch è molto orgogliosa di questo fatto. Crediamo che l’opportunità di giocatore con persone di genere diverso in un’atmosfera molto fisica e competitiva sia importante perché porta al rispetto tra atleti, a prescindere dalla loro identità di genere. Questo rispetto è molto importante, sia dentro che fuori dal campo, e speriamo che il nostro sport possa fare da catalizzatore perché il mondo cambi in positivo.

Il nostro lavoro educativo rivolto alla nostra comunità riguardo problemi di identità sessuale e di genere serve a rinforzare ciò che avviene nel gioco.

Crediamo che lo sport abbia il potenziale per arricchire e migliorare la vita di ciascuno, e siamo orgogliosi di fornire quella opportunità a tutti.

La Regola del Massimo-Quattro

Uomini, donne, e persone non-binarie (persone che non si identificano né come uomo né come donna) giocano fianco a fianco nel nostro sport molto fisico. Per far sì che il quidditch rimanga inclusivo, le nostre regole stabiliscono che non ci possono mai essere in campo più di quattro giocatori del genere maggioritario allo stesso tempo. Per esempio, una squadra con in campo quattro persone che si identificano come donne non può avere giocatori aggiuntivi che si identificano come donne, ma deve invece avere giocatori di un altro genere (uomini, trans, agender, ecc.). Le sostituzioni devono rispettare questa regola

Impatto sulla Comunità

Per l’organizzazione e i suoi giocatori, la regola del Massimo-Quattro è una parte essenziale dello sport.


andquot;La regola del Massimo-Quattro rende giocare a quidditch più sicuro per me. Sono trans e genderqueer, due ragione per cui non so mai con quale squadra giocare… quindi avere un’opzione non-binaria significa che non devo scegliere.andquot;

andquot;Penso che il quidditch sia un grande passo nella giusta direzione. Ho sempre creduto che ragazzi e ragazze debbano essere uguali sul campo di gioco, e nessuno è mai d’accordo con me. Ho visto gente cambiare idea al riguardo solo guardando una partita, e è fantastico vederli passare da ‘È fortissima, per una ragazza’ a ‘È una cacciatrice fortissima.’ Fa la differenza.andquot;

andquot;Ho realizzato recentemente di essere agender, e mentre non direi che il quidditch è stato il motivo, se avessi giocato in uno sport meno accogliente, sarebbe stato più difficile.andquot;

andquot;Mi piace davvero come la regola rende lo sport inclusivo per tutti i generi nessuno escluso. Non sono transgender o non-binario, ma alcuni dei miei compagni di squadra lo sono, e si sentono accettati nella comunità del quidditch grazie alla regola del Massimo-Quattro, ed è importante anche per me.andquot;


Se vuoi saperne di più sul nostro lavoro nella promozione dell’inclusività di genere, manda una email a .


Argentina Australia Austria Belgium Brazil Canada Catalan France Germany
Italy Mexico Netherlands Norway Poland Spain Turkey UK USA